sabato 5 luglio 2008







il mio lavoro: "gli orrori di tutte le Guerre". è composto da 9 tavolette di compensato su cui sono poste scarpe usate e abbandonate . La funzione della scarpa è fortemente emblematica nella nostra società ed anche fortemente allusiva. Allude ad un apersona che non c'è più, ad un lungo cammino, ad una vita finita tragicamente. Come afferma l'artista: le scarpe sono necessarie, quasi un biglietto da visita, mentre nel Terzo Mondo sono quasi superflue. La scarpa abbandonata significa una necessità di fuga, un abbandono, una catastrofe che ha impedito di poter restituire la scarpa al legittimo proprietario. Tutti siamo uguali davanti al dolore e alla difficoltà."


my work:"the orrors of all Wars".consist in 9 chipboards with used and abbandoned shoes on top of it. A shoe has strong symbolic and allusive function in our society. it alludes to a person that is not here anymore, to a long walk,to a life tragically ended. the artist says: " the shoes are necessry, they have almost a statute of businesscard, whilst in the Third World they are most useless... the shoes that as beenleft behind signifies a need of an escape, an abbandon, a catastrophe, that made it impossible to give the shoe back ti its legitimate owner.We are all the same in front of pain and difficulty."

18 commenti:

ADRIO THE BOSS ha detto...

anvedi!!! c'è pure adrio il gigante!!!
buonissimo il suci di jeri..la prosisma volta facciamoci portare piu coni di pesce ahahah

vojo la pastaaaaaaaaaaaaaa
ahshahah

Claudio Cerri ha detto...

Ciao Daniela, è stata un'ottima scelta quella di utilizzare scarpe di varie estrazioni sociali. Hai ragione davanti a una catastrfe tutti siamo sullo stesso piano...
Ti ho aggiunto nei link, a presto!

daniela ha detto...

ciao adri, e pasta sia!!!!

ciao claudio.
perfetto ci siamo scambiati i link!!!
ci posso pensare ancora un pò a questo discorso...
chissà se uscirà qualcosa.
a presto!

max-buck-office ha detto...

Grazie della spiegazione. Ognuno ha sue caratteristiche peculiari è non è facile capire gli altri.
Ciao cucù ... scarpaiola ...

officina d'arte ha detto...

Ciao sono Denise
Prima di tutto complimenti questa installazione era perfetta, trasmette il tuo pensiero e colpisce per la semplicità degli elementi, ti avevo detto già nell’altro post che mi piaceva molto soprattutto per la scelta delle scarpe, bel posto mattoncini ed archi si legano al tuo lavoro.
Sono qui a nome dell’officinadarte, per un’ invito, stiamo aprendo il blog, officinadarte.blogspot.com ad alcuni artisti, da noi selezionati, per dargli la possibilità e la libertà di scrivere in un blog comune, se ti interessa scrivi una mail con l’indirizzo al quale possiamo mandarti l’invito.
Ciao e grazie

aro ha detto...

trovo questa installazione decisamente disarmante e molto inquietante...ho visto troppe volte su libri di guerra queste immagini ma scoprile in salone deve essere abbastanza scioccante...mi piace la potenza emotiva che sa trasmettere...fa mele se pensi a quallo che rappresentano e hanno rappresentato..sono l'ultima traccia della presenza umana prima di soccombere al dolore della guerra.

ASTERIX ha detto...

il dixdipc sarebbe onorato di premiarti con il nostro premio dedicato ai blog artistici. se passi da noi preleva il codice blog artistico e' strameritato
ciao asterix e il suo staff

Mirella ha detto...

fantastico, ke idea geniale!! mi piacciono queste foto^^

semplycina/ilpulminogiallo ha detto...

Le foto dell'installazione mentre viene ideata sono ancora più efficaci. Bella mostra, bella espressione.
;)

daniela ha detto...

ciao max, mi piacciono le cose che scrivi, passa più spesso.


ciao denise, grazie del pensiero, vedo di mandarti il mio contatto e- mail...
vediamo di cosa si tratta sono curiosa.

ciao aro. è difficile superare un addio, scioccamente ci si sente legati alle cose materiali che ti rimangono di quella persona.

ciao asterix, vengo a fare un salto, tra un esame ed un altro!!


ciao mirella, bollono tante cose in pentola... speriamo bene!!!
a presto

ciao vale.
grazie... a dopo

denise ha detto...

Ti ho risposto nel mio blog, sono impegnata anche in una mostra a pesaro, altro che estate qui si lavora più di prima, prosto posterò le foto voglio sapere cosa ne pensi.
Ciao

ASTERIX ha detto...

un gransissimo saluto da tutto lo staff.
sei grandissima

ADRIO THE BOSS ha detto...

dani? ma sei tornata? ho provato a casa... forse riposate? ahahha
evviva!!!
sabato cinemoooooooooooo

ciao daniiiiiiiiiiiiiiiii

Mirella ha detto...

ciao, un salutone!!^^

daniela ha detto...

ciao cara denise sono tornata solo oggi, finalmente ho fatto una decina di giorni di mareeee!!!
mi raccomando sono molto felice di vedere i tuoi lavori!
sempre!

ciao asterix riprovo a copiare il vostro premio!!
ce la posso fare,
grazie per i complimenti!

ciao adrio, complimenti per le tue soddisfazioni, lo sai che ti ammiro molto sei forte!

ciao mirella, sei in vacanza?
a presto!

EVA ha detto...

Hello Daniella!
I come back

your work is very good...where happened it?

I'd like seed...

Enhorabuena!

EVA ha detto...

OOOOOOOOOOOOH happened in Rome....

Estuve allí, pero no entré a internet, habría ido a verlo.....otra vez será

Laura ha detto...

brava bava ava!!!